non solo fioretto

Non solo fioretto, dopo vent’anni anche la spada azzurra torna sul tetto del mondo. L’impresa a Kazan (Russia), ai mondiali di scherma, è sempre declinata al femminile, dopo la tripletta del dream team delle fiorettiste: Rossella Fiamingo, 23 anni siciliana, riporta in Italia il titolo che mancava nella specialità dal 1994, quando a vincere ad Atene fu Laura Chiesa. Ed è festa sulla pedana russa, ma anche lacrime per la giovane spadista di San Giovanni La Punta, 22mila abitanti ai piedi dell’Etna: in finale l’azzurra ha battuto 15-11 la tedesca Britta Heidemann, argento olimpico a Londra 2012. “Non ci credo ancora” ripete la Fiamingo. E il team della spada può esultare anche per il bronzo di Enrico Garozzo, fermato in semifinale dal coreano Kjoung-Doo Park per 15-10.